Simply enter your keyword and we will help you find what you need.

What are you looking for?

14 - 15 - 21 - 22 settembre 2019

Vesuvio Photowalk

Vesuvio

Vesuvio Photowalk

Sei un appassionato di fotografia, arte e natura? Che tu sia residente o un turista, potrai godere di panorami mozzafiato lungo un percorso alla scoperta del Vesuvio, promosso dalla Regione Campania con Scabec, in collaborazione con L’Ente Parco del Vesuvio.
 
I partecipanti potranno godere dei panorami mozzafiato e dell’atmosfera suggestiva che il Vulcano offre e confrontarsi con dei professionisti sulle tecniche fotografiche, ma anche su particolari connotazioni artistiche che caratterizzano i singoli protagonisti.

Programma

Sarà possibile scegliere tra due tipologie di itinerari:
naturalistico, che si snoderà lungo parte del sentiero della valle dell’Inferno;
artistico, che toccherà i 10 punti in cui sono presenti le sculture della mostra a cielo aperto Creator Vesevo lungo il percorso che da Ercolano conduce al cratere del Vesuvio.
 

Consigliamo abiti comodi e leggeri; scarpe adatte per un percorso di trekking.

 

Sabato 14 e sabato 21 settembre dalle ore 16:45 alle ore 19:30
passeggiata naturalistica lungo parte del sentiero della Valle dell’Inferno con Mario Laporta e Barbara Jodice

Domenica 15 dalle ore 16:45 alle ore 19:30
passeggiata lungo il percorso delle 10 sculture della mostra a cielo aperto “Creator Vesevo”, con Barbara Jodice e Simone Florena

Domenica 22 settembre dalle ore 16:45 alle ore 19:30
passeggiata lungo il percorso delle 10 sculture della mostra a cielo aperto “Creator Vesevo”, con Barbara Jodice e Mario Laporta

 

SERVIZIO NAVETTA
Per i giorni 15 e 22 settembre, è previsto un servizio navetta per il trasporto di max 60 persone dalla biglietteria (rifugio Imbò) alla Contrada Osservatorio 12 (nei pressi del ristorante Villa Reginè) e poi al ritorno dalla rotonda all’incrocio tra via Vesuvio e Contrada Osservatorio fino al rifugio Imbò.

Biglietti

E’ possibile acquistare il biglietto in loco, presso il rifugio Imbò previa prenotazione obbligatoria al link: http://bit.ly/2kzYdpL

gratuito: per i ragazzi compresi tra i 14 e 17 anni
5€: intero
2€: ridotto per i visitatori con età compresa tra i 18 e i 25 anni e possessori di Campania Artecard

Il percorso è adatto alle persone di età compresa tra i 14 e i 65 anni.
Non possono partecipare i bambini e i ragazzi minori di 14 anni.

Bio dei fotografi

MARIO LAPORTA
Fotogiornalista da 35 anni, collabora con i maggiori quotidiani e periodici italiani. Ha raccontato con le immagini la Caduta del muro di Berlino, Albania, Nicaragua, Palestina, Iraq, Libano, Israele, Afghanistan e Kosovo e tutti i maggiori eventi sul suolo nazionale italiano lavorando per agenzie prestigiose come la Reuters e l’ Agence France Presse,
Fondatore nel 1991 della agenzia Controluce, oggi è socio fondatore di KONTROLAB Service, una delle piu’ accreditate associazioni fotografi professionisti del panorama editoriale nazionale e internazionale, attiva in tutto il Sud Italia sulla piattaforma GETTY IMAGES.
Docente di Fotogiornalismo presso l’Accademia delle Belle Arti di Napoli., ha corsi anche presso la Scuola di Giornalismo dell’ Università Suor Orsola Benincasa e presso l’Istituto ILAS di Napoli.
Attualmente oltre alle curatele di mostre fotografiche e l’organizzazione di convegni sulla fotografia è attivo nelle riprese fotografiche inerenti i backstage di importanti mostre d’arte tra le quali gli “Ospiti illustri” di Gallerie d’Italia/Palazzo Zevallos, Leonardo, Picasso, Antonello da Messina, Robert Mapplethorpe “Coreografia per una mostra” al Museo Madre di Napoli, Diario Persiano e Evidence, documentate per l’Istituto Garuzzo per le Arti Visive, rispettivamente alla Castiglia di Saluzzo e Castel Sant’Elmo a Napoli.
Cura le rubriche Galleria e Pixel del quotidiano on-line Juorno.it
E’ stato tra i vincitori del Nikon Photo Contest International.
Ha pubblicato su tutti i maggiori quotidiani e magazines del mondo, ha all’attivo diverse pubblicazioni editoriali collettive e due libri personali, “Chetor Asti? “, dove racconta il desiderio di normalità delle popolazioni afghane in balia delle guerre e “IMMAGINI RITUALI. Penitenza e Passioni: scorci del sud Italia” che esplora le tradizioni della settimana Santa, primo volume di una ricerca sui riti tradizionali dell’Italia meridionale e insulare.

PRINCIPALI PUBBLICAZIONI New York Times, Washington Post, Jerusalem Post, Le Monde, Liberation, Le Figaro, El Pais, El Mundo, The Times, Frankefurter Allgemaine, Aftenposte Herald Tribune, El Periodico, The Guardian, The Dayli Thelegraph, Peninsula, Suddeutsche Zeitung, Maariv, Bild, Corriere della Sera, La Stampa, Peninsula, Paris Match, Le Point, Stern, Time, Newsweek, National Georaphic, Panorama, Espresso, Europeo, Sunday Times

BARBARA JODICE
Nata a Napoli 13/10 /1963.
Fin da ragazza oltre allo studio ha affiancato il padre allo studio fotografico, iniziando con piccole mansioni tecniche fino alla stampa bianco/nero per volumi prestigiosi.
Nel frattempo si è laureata in Interpretariato e Traduzione nelle lingue inglese e tedesco ed ha lavorato dal 1985 al 1987 presso la I.P.M. di Napoli, con mansioni di P.R. per le aziende estere.
Nel 1987/88 ha l’occasione di vivere uno splendido periodo di lavoro-formazione presso la galleria Lia Rumma. Dal 1988 svolge l’attività di fotografo professionista. Nel 1991/92 vive e lavora a Milano come assistente fotografo presso lo Studio Azzurro di Milano. Dal 1999 al 2010 è professore all’Istituto Superiore di Design con la cattedra di Storia e Tecnica Fotografia. Dal 2011 diventa parte integrante dello studio Mimmo Jodice, di cui cura la sezione digitale e di archivio.

Ha curato l’apparato fotografico di diverse pubblicazioni. Diverse nel tempo le collaborazioni ad pubblicazioni ed a riviste specializzate, come Materia, Abitare, Bauwelt, Italy Italy, Capital, Io Donna, Lo Specchio, Interni ed altre.

SIMONE FLORENA
E’ nato a Napoli nel 1974. Diplomato in fotografia presso l’istituto Bauer di Milano nell’anno 1997. Selezionato nel 1998 dalla Cooperazione Italiana per fotografare l’andamento dei lavori e l’innagurazione dell’ospedale Bracamonte di Potsì-­‐Bolivia. Nel 2006 a Napoli fonda insieme a Mario Spada e Francesco Semmola il LA.NA. laboratorio napoletano e associazione culturale, che nella città si afferma velocemente come primo spazio indipendente di produzione e dimostrazione. Fanno parte delle prime mostre fotografiche curate: “Made in Italy”, il lavoro derivato dall’omonima pubblicazione, che poi verrà esposto anche a Roma e Livorno e“Tracce di Gomorra”, una mostra sociale, per presentare il libro di Roberto Saviano, che ha raccolto gli scatti di cronaca sulla camorra, realizzati negli ultimi due anni da molti fotografi napoletani. Ma anche “Pornoland”, BurmaTales”e“My Exodus”. Dopo un’esperienza biennale come docente presso lo studio LA.NA. entra a far parte di Fotografi senza Frontiere.

Come arrivare